Se non visualizzi correttamente questo messaggio clicca qui

Trust our experience
to manage your business.

Contatti

RGM Consultants Srl
via Ponchielli, 4
20063 Cernusco S/N MI
Tel e Fax +39 02 92113196
info@rgmconsultants.it
www.rgmconsultants.it

Se non desidera ricevere ulteriori comunicazioni da RGM Consultants Srl: CANCELLAMI.

Busy business

Lo straordinario diventa ordinario

Da una parte la riduzione dell'orario di lavoro nelle aziende con business in flessione, dall'altra l'aumento degli straordinari nelle strutture che non se la sentono di assumere nuove figure professionali: ma al di là del momento contingente, da molti anni ormai c'è la tendenza di fermarsi al lavoro oltre il dovuto, anche quando non è espressamente richiesto, magari semplicemente per guardare e rispondere alle mail o per finire un lavoro senza essere disturbati dalle telefonate o dai colleghi. Intere famiglie hanno rivoluzionato i loro modi di vita a causa di questa brutta abitudine di far tardi in ufficio: una volta il tempo del lavoro e quello del riposo erano ben separati tra loro, il capufficio non si sognava di chiamare a casa il proprio dipendente dopo l'orario. Con l'avvento del cellulare invece siamo sempre raggiungibili, non lasciamo mai veramente la nostra scrivania. Senza contare che questo modo di vivere ha portato anche alla liberalizzazione degli orari di apertura continuata dei centri commerciali, costringendo così anche altre persone a fare straordinari o a lavorare la domenica e i giorni festivi, sottraendo tempo alla famiglia o comunque alla propria libertà. Tutto ciò è un segno dei profondi cambiamenti in atto nella società, un'abitudine che ha un grande impatto sociale, ma che noi di Rgm non favoriamo. Non chiamateci dopo le 18: coltiviamo altre passioni.

The ultimate news

Internet rende facili le cose difficili,
difficili quelle facili

Ogni anno "Edge", una rivista americana online che si occupa di scienza e tecnologia, propone un argomento di discussione. La domanda di quest'anno è "l'uso della rete ha cambiato il nostro modo di pensare?". Come rispondere a questo quesito? Avete mai pensato quanto il nostro cervello venga modificato da internet e dalle dieci ore al giorno che passiamo davanti al computer? La prima generazione di bambini cresciuti con l'elettronica sta raggiungendo solo ora l'età adulta, quindi non abbiamo nessuno studio scientifico sulle conseguenze di questa onnipresenza della tecnologia. Il nostro modo di pensare è diventato più "fluido" come una voce di Wikipedia. Cambiamo opinione più spesso. I nostri interessi nascono e muoiono rapidamente. Siamo meno interessati alla Verità e più interessati alle Verità. I frammenti d'informazione sempre più piccoli dominano tutta l'attenzione della nostra mente sovraccarica: chi di noi non cede al fascino di continue, minuscole e rapide interruzioni? Forse è arrivato il momento di "mettersi a dieta", come dice Nassim N. Taleb, docente di ingegneria del rischio.

Se volete sapere come hanno risposto scrittori, scienziati, filosofi ed artisti, cliccate qui.

La mostra del mese

La casa ecologica: tour 2010

Dopo la pausa estiva, riprende il viaggio della mostra itinerante più grande d'Europa su energie rinnovabili, bioedilizia, risparmio energetico, all'interno della campagna europea Sustainable Energy Europe (SEE) per promuovere le fonti di energia rinnovabili, l'efficienza energetica, i trasporti puliti e i combustibili alternativi, e per sostenere il Patto dei Sindaci in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La prossima tappa sarà Genova, dal 4 all'8 marzo 2010, all'interno di Energethica – 5° Salone dell'energia rinnovabile e sostenibile. Lo staff tecnico della mostra offre diversi servizi gratuiti a scuole e pubblico: visite guidate, lezioni e consulenze su bioedilizia, energie rinnovabili, risparmio energetico, alimentazione naturale, riduzione dei rifiuti e mette a disposizione materiali informativi sulle tecnologie e i dispositivi in esposizione, ma anche su contributi, finanziamenti e tempi di ritorno degli investimenti.

Se volete saperne di più

Book news

Fuori orario

Fondamentale per chi viaggia in treno. Dai ritardi agli appalti, attraverso testimonianze e documenti riservati, ecco "le prove del disastro Fs". Si dice che nei treni ci sia il dna di un popolo: in questo carrozzone da 6 miliardi di euro all'anno, si trova l'Italia del "c'è da guadagnare per tutti". Tranne per gli utenti, s'intende. Le lavanderie non sempre lavano lenzuola e federe dei treni notte o i coprischienali, ma si limitano a disinfettarli, "tanto nessuno controlla". Per non parlare del tracciato della galleria dell'alta velocità tra Bologna e Firenze, che non è quello suggerito dai geologi, ma quello che "rendeva di più" per gli appalti. Forse aveva ragione Andreotti quando ha detto che ci sono due tipi di pazzi: quelli che si credono Napoleone e quelli che vorrebbero sanare le ferrovie.

“Fuori orario” di Claudio Gatti
(Chiarelettere
)

Copyright © 2010 RGM Consultants s.r.l. All Rights Reserved.
Powered by Giroidea.it

Via Ponchielli, 4 - 20063 Cernusco S.N. (MI) Italy
Tel. / Fax 02.9211.3196 - info@rgmconsultants.it
P.I. 02117350963