RGM Consultants

Se non visualizzi correttamente questo messaggio clicca qui

Trust our experience
to manage your business.

Contatti

RGM Consultants Srl
via Ponchielli, 4
20063 Cernusco S/N MI
Tel e Fax +39 02 92113196
info@rgmconsultants.it
www.rgmconsultants.it

Se non desidera ricevere ulteriori comunicazioni da RGM Consultants Srl: CANCELLAMI.

Seguici su:

Twitter

 






Busy business

Piccoli consigli per ricominciare dolcemente...

Se questa estate non siete passati dai colli del Chianti, allora dovrete faticare un po' di più per combattere lo stress da rientro.

Secondo un sondaggio recente di Coldiretti i panorami toscani tra Siena e Firenze sono quelli che lasciano i ricordi più rilassanti e che aiutano a rendere la ripresa più "soft".
Ma se così non fosse, se la meta delle vostre vacanze quest'anno ha contemplato luoghi completamente diversi, ecco alcuni consigli per aiutarvi a ricominciare con il buon umore.

Innanzitutto date tempo al corpo e alla psiche di rimettersi in marcia a pieno ritmo dopo il periodo di torpore. Cercate di dormire di più, dalle 7 ore in su, almeno per la prima settimana successiva al rientro.
Prendetevi cura del vostro corpo con un'alimentazione sana e un po' di attività fisica e non dimenticate di dedicare del tempo alla famiglia e al partner proprio come si tende a fare maggiormente durante le vacanze.
Attenzione anche a riprendere la vita quotidiana in modo graduale non facendosi prendere dal panico della mole di lavoro che, probabilmente, si è accumulata durante la vostra assenza.
Potreste segnare le nuove incombenze lavorative, ma anche quelle di ordinaria amministrazione casalinga, su una bella lista, in modo da non essere costretti a pensarci subito.

Almeno nella prima settimana è meglio puntare su piccoli obiettivi davvero essenziali e lasciare per un secondo momento i progetti di lavoro più complessi e ambiziosi.
Un altro valido sistema è quello di fare ogni giorno dell'attività fisica, per mantenersi ancora attivi dopo le nuotate o le camminate fatte al mare o in montagna.

Riequilibrate l'alimentazione dopo le cene luculliane vacanziere, ritornando a quella tradizionale con abbondante frutta e verdura accompagnata da circa due litri di acqua al giorno, in modo che il vostro organismo riesca a depurarsi per bene.

Anche l'abbigliamento può aiutare: passare direttamente dalla tenuta "bermuda e infradito" al vestito completo con cravatta (o al taileur) contribuisce senz'altro a mettere a repentaglio il buon umore.

E se questo non bastasse a rendervi i prossimi giorni un po' più tranquilli, prendete nota di quale potrebbe essere la meta delle vostre prossime vacanze...

The ultimate news

Ma dove sta l'aspro?

Di recente alcuni ricercatori americani, coordinati dall'Howard Hughes Medical Institute di New York, hanno pubblicato i risultati dei loro studi su Science a proposito di come sia possibile tracciare una vera e propria mappa del gusto all'interno del cervello dei mammiferi.

Le percezioni legate ai gusti dolce, amaro, salato e saporito nascono in quattro aree del cervello distinte e ben separate.
Per la prima volta è stato possibile dimostrare come differenti aree cerebrali si 'accendono' per far godere i piaceri del cibo (ma anche per segnalare le spiacevoli esperienze del palato).
Questo è stato possibile grazie a una tecnica d'avanguardia che colora i neuroni e li rende fluorescenti ogni volta che si attivano in risposta agli stimoli provenienti dalla lingua.

In questo modo è stato possibile identificare quattro reti di neuroni distinte e ben separate che si attivano per elaborare le sensazioni di dolce, salato, amaro e saporito. Non è stata invece identificata nessuna area specifica per l'acido.
Due le possibili spiegazioni: o la rete neuronale per questo gusto si trova al di fuori della porzione del cervello analizzata nello studio, oppure questa sensazione coinvolge un sistema più ampio di neuroni, alcuni dei quali potrebbero essere implicati anche nella percezione del dolore.

Questa nuova scoperta dimostra che i segnali provenienti dai recettori della lingua hanno un percorso ben stabilito anche nel cervello, dove vengono elaborati da cellule nervose specializzate.
Il prossimo obiettivo dei ricercatori sarà quello di scoprire 'come il gusto si combina con gli altri input come olfatto, consistenza, la fame e le aspettative che contribuiscono a definire i nostri comportamenti alimentari e generare il ricordo del gusto'.

Per saperne di più

L'evento del mese

Ciò che la memoria non può...

Per chi ha poca 'Manzoniana' memoria, il nome riesce ad evocare solo un'eccellenza culinaria italiana... e forse non tutti sanno che nell'omonima città che (pare) gli abbia dato i natali, ogni settembre si svolge una sagra in suo onore...
Indovinato di cosa stiamo parlando?

Appuntamento per sabato 17 e domenica 18 settembre alla 'Sagra Nazionale del Gorgonzola', festa che dal 1998 è stata istituita nell'omonima città per celebrare il delicato e stuzzicante sapore del tradizionale formaggio lombardo non solo attraverso degustazioni e assaggi, ma anche tramite il complesso delle tradizioni del suo territorio.
La terza settimana di settembre Gorgonzola diventa teatro di convegni, esposizioni, mostre e dimostrazioni della lavorazione del suo prodotto locale, con l'obiettivo di riportare alla luce le tradizioni legate alla cultura contadina. La sagra è 'espressione' del territorio nel senso più ampio e globale, è momento di riflessione da un punto di vista nutrizionale e di tutela del prodotto, di enogastronomia anche raffinata e ricercata, di educazione al gusto.

E se qualcuno proprio non fosse interessato all'aspetto culinario (o avesse preso troppo sul serio i consigli per il buon rientro), con i suoi scorci, la sua storia ed i suoi aspetti culturali, Gorgonzola (la città questa volta) val bene una gita fuori porta.

Per saperne di più visita il sito

La musica del mese

Ancora un po' di "zen"

Vacanze ormai quasi dimenticate, ma la voglia di ritrovare la serenità assaporata per qualche tempo può far ricercare vie nuove per il relax.
Si sa, la musica ha un effetto terapeutico sull'umore e sugli stati che si attraversano durante la giornata. E così se guidando ci piace ascoltare la radio, non solo per le canzoni che passa, proviamo a ritagliarci un momento di tranquillità in altri momenti della giornata.

Magari in cucina alle prese con la cena o perchè no durante la colazione del mattino. Il sottofondo di una buona musica può distendere la giornata oppure farla cominciare ancora meglio.

Un consiglio?
Gli evergreen della musica classica oppure il più attuale Allevi.

Ma quando capita che alla giornata si debba dare una svolta decisa, buttatevi su qualcosa di "forte"!

Alien - Giovanni Allevi - Sony BMG 2010

 

Copyright 2011 RGM Consultants s.r.l. All Rights Reserved.

Via Ponchielli, 4 - 20063 Cernusco S.N. (MI) Italy
Tel. / Fax 02.9211.3196 - info@rgmconsultants.it
P.I. 02117350963